cloud

News

rightArrows

Per la sicurezza della Sacca di Scardovari

sacca di scardovariViene presentato in provincia a Rovigo il sistema di videosorveglianza per la sicurezza della Sacca di Scardovari: a curare la parte tecnica la Wifi4all. (da joylife.it)

Garantito grazie all’azienda padovana il sistema di collegamenti adsl tramite ponti radio wireless hiperlan a banda larga.

Un sistema di videosorveglianza pensato per la sicurezza della Sacca di Scardovari. L’innovativo progetto, presentato prima a febbraio in Provincia di Rovigo e più di recente, il 23 marzo scorso, presso la sede del Consorzio dei Pescatori di Scardovari, nasce proprio dalla sinergia tra Provincia e Consorzio, e dalla consulenza tecnica della ditta Teleimpianti di Due Carrare. L’azienda padovana, che come Wifi4all offre servizi di connettività a internet (ADSL) senza fili in modalità WiFi nelle province di Padova, Venezia, Treviso, Vicenza, Rovigo e Ferrara, ha infatti curato tutta la parte tecnologica relativa ai collegamenti wifi e adsl, avviando un sistema di collegamenti tramite ponti radio wireless Hiperlan a banda larga in grado di raggiungere e fornire informazioni alla sede della Provincia.

Grazie a un’antenna di oltre 30 metri installata dalla ditta Teleimpianti nella sede del Consorzio di Scardovari, sarà possibile connettersi alla rete in modo veloce e sicuro, il che permetterà un maggior controllo dell’area e quindi la possibilità di difendere la zona da furti o danneggiamenti a mezzi utilizzati per la pesca, come barche o motori, fondamentali per l’attività dei pescatori.

La zona oggetto di monitoraggio è il “punto dei Nitidi”, area situata proprio di fronte alla sede del Consorzio dei pescatori di Scardovari a Porto Tolle.

“Oltre a garantire la banda per le immagini e le applicazioni di sicurezza – ha spiegato Guerrino Bottin, Responsabile Commerciale di Wifi4all – abbiamo messo a disposizione del territorio una rete già pronta per concedere l’accesso a Internet veloce (ADSL) ai residenti coinvolti nel raggio della sacca di Scardovari. Internet ma non solo – ha proseguito – la nostra tecnologia consente già la possibilità voip, ovvero il trasferimento delle telefonate tradizionali dal cavo alla Rete con l’abbattimento dei costi fino al 70%”.

La sacca di Scardovari è dunque più sicura grazie a questo sofisticato sistema di videosorveglianza, che ha visto anche la collaborazione della ditta De Fecondo di Due Carrare. Un sistema costituito da tre telecamere, installate in prossimità del ponte di scarico.

Sono di tipologia diversa, tutte a circuito chiuso e funzionanti 24 ore su 24 con collegamento diretto alla sede delle più vicine forze dell’ordine: una ad infrarossi che permette di registrare anche di notte o in condizioni di scarsa visibilità, la seconda può ruotare su se stessa a 360° con uno zoom di 400 metri e l’ultima è fissa. Le immagini potranno essere visualizzate in tempo reale in Consorzio e anche in Provincia.

La vera innovazione dipende dal fatto che a comandare le telecamere sarà dunque direttamente la Centrale Operativa della Polizia Provinciale di Rovigo mediante collegamento adsl wireless, attraverso un software di gestione in grado di consentire la visualizzazione di 64 punti di controllo. Una rete senza fili, in pratica, che consentirà così di estendere l’accesso successivamente anche agli eventuali servizi di Protezione civile, servizi investigativi e Forze dell’ordine; il sistema è inoltre in grado di registrare, scaricare e inoltrare le immagini per la visualizzazione remota, e permette una visione di contesto di circa 800 metri, e di identificazione personale a 200 metri.

Per ulteriori informazioni:
Damiana Schirru – Ufficio Stampa Wifi4all, Cell. + 39 340 3400106

Articolo pubblicato in: http://ferrara.joylife.it